Il 71^ Gran Premio Lotteria.

Anche in un tempo che per certi versi sembra surreale, come quello che stiamo vivendo in questo 2020, condizionato dalla Pandemia in seguito alla diffusione del virus SARS-CoV-2,  “ippicamente” parlando il G.P. Lotteria mantiene immutato il suo fascino, e non saranno certo le restrizioni a  spegnere quella passione che specie nel popolo napoletano scorre abbondante nelle vene e che fa vivere questa corsa come un sogno.

La formula è sempre quella delle tre batterie che andiamo ad analizzare insieme, dando poi un nostro giudizio sui principali protagonisti di questa prestigiosa cora.

1° Batteria

Scende subito in  campo la star della corsa, quella che è unanimemente riconosciuto dai tecnici come il trottatore più forte in attività , Face Time Bourbon (8), che  visto il numero all’esterno di tutti dovrà attendere l’assestamento delle posizioni prima di puntare in avanti a chiedere strada. Se ci sarà il prego si accomodi girare all’esterno sarà difficile e tra gli altri Vitruvio (4), può mettere sul piatto un Curriculum di tutto rispetto, che parla del piazzamento tra l’altro nel Gran Prix D’Amerique vinto dallo stesso Face Time  Bourbon. Il rientro nel Costa Azzurra nonostante un condizione non proprio affilatissima ( un po’ di pancia), è stato eccellente e se darà la sua linea è un brutto cliente anche per il super favorito. Occhio però a Violetto Jet (3), che spedito in Francia dai D’Alessandro si è trasformato da un buon cavallo ad un campione che sa seguire tutte le andature, su tutte le distanze e finire fortissimo. Anche il miglio che se vogliamo per le sue caratteristiche è corto è stato affrontato in estate in maniera brillante nel Premio De Washington (Gruppo II), dove otteneva il personale al record sulla breve di 1.10 !

Prono : 8-4-3

 

2° Batteria

Qui gli occhi saranno puntati su Vernissage Grif (1), il sauro volante che da quando è passato sotto la cura di Alessandro Gocciadoro , è riuscito ad esprimere appieno il suo personale migliorando anche le caratteristiche tecniche su andatura partenza e passaggi che prima erano note dolenti del sauro che lasciava intendere di avere un motore da Formula 1 ma senza ottenere i risultati pari all’impegno profuso. Sulla forma non c’è da dubitare e nelle gambe sicuramente una misura intorno all’ 1.09 forse meno che però dovrà tirare fuori in finale se necessario mentre qui dovrà badare al sodo perché la finale non sarà certo una passeggiata. Avversari sulla carta davvero pochi , nonno Arazi Boko (4) tenterà partenza a mille, se prende la corda può centrare la finale a 13 anni.  Sarà in salita lo schema di Frisbee D’Am (3) se nonno Arazi lo scavalcherà in partenza, ma seppur non appariscente, il suo curriculum parla di diversi piazzamenti in corse di rilievo in Francia alle spalle dell’inarrivabile Face Time Bourbon e, questo basta e avanza a farne un candidato serissimo alla finale.

Prono : 1-4-3

 

3° Batteria

Sicuramente la batteria più bella e meno scontata. Diversi possono puntare all’accesso in finale Vivid Wise As (3), se presentato centrato di meccanica ha un motore “per far saltare qualsiasi cavallo a gambe in aria”, compreso Face Time Bourbon. Per i veri appassionati, alcuni gesti tecnici come il parziale devastante sulla carbonella di Vincennes  nell’ Gran Prix D’Amerique, rimarranno a lungo impressi nella memoria e danno l’idea del potenziale abnorme di questo alfiere della Scuderia Bivans, che in batteria verrà interpretato da Alessandro Gocciadoro, che in caso di qualificazione alla finale, lascerà le redini al leggendario Giuseppe Pietro Maisto Napoletano Doc che sicuramente darà il 101% per vincere questa corsa. Zacon Gio’ (1), non è certo un novellino perché stiamo parlando del campione del Mondo, nonché primatista delle piste italiane con 1.09.3 ( ottenuto a Padova!), e se vogliamo l’unico dei partecipanti ad aver preceduto la star Face Time Bourbon in uno scontro diretto. Basterebbe questo per farne un favorito netto, ma le ripetute sconfitte a opera di diversi partecipanti a questo evento hanno addensato alcune nubi sul figlio di Ruty Grif. Noi non lo diamo certo per finito e poi anche quando è stato battuto si è comportato in maniera più che dignitosa e quindi uno Zacon al top sul miglio ,può giocarsela con tutti. Chiudiamo con una sorpresa Antony Leone (5), rivisto in splendido assetto in un invito di preparazione a questo evento. Negli occhi il suo volo ai 500 finali è stato davvero impressionante, se replicato qui in batteria potrebbe portare ad un buon piazzamento e ad aggiornare il suo record e magari mandare tre indigeni in finale.

Prono : 3-1-5

 

Conclusioni

Per noi se i favoriti da noi indicati accederanno tutti o in gran parte alla finale assisteremo ad una corsa bellissima dove si andrà forte e dove anche se la ragione parla chiaramente a favore di Face Time Bourbon ( Campione Vero con la C maiuscola), potrebbe vedere trionfare un soggetto che cerca la definitiva consacrazione come Vernissage Grif o la conferma dei suoi enormi mezzi di Vivid Wise As , ( e immaginate la gioia dei napoletani con la vittoria di un icona delle redini lunghe come Giuseppe Pietro Maisto). Se invece arrivasse la vittoria di un campione a 360 °  come Zacon Gio’ di cui ricordiamo l’iniziativa di devolvere una parte delle vincite per una nobilissima causa ( e vuoi mettere la gioia e il giusto premio per un professionista come Holger Ehlert dopo i problemi di saluti dell’ultimo periodo ). E visto che sognare non costa niente e fa bene all’animo, perché non immaginare la vittoria di un outsider come Violetto Jet che farebbe saltare il banco ma regalerebbe una gioa immensa al suo entourage!

Mi fermo qui, perché chi vi scrive, si fa prendere da quella famosa passione che scorre impetuosa nelle vene e vorrebbe continuare a sognare e vivere giornate come questa ………………………………..

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.