Carlo Zuccoli su SnaiSporNews
2020 PEGASUS WORLD CUP
– Pegasus World Cup Dirt, Gr-1, 9f, USD $ 3.000.000
– Pegasus World Cup Turf, Gr-1, 1 and 3/16Mile, USD $ 1.000.000
– Gulfstream Park, Hallandale, Florida, USA, Sabato 25 Gennaio 2020 1
Mancano soltanto 13 giorni alla disputa di questa grande giornata di corse (USD $ 5.200.000 in palio con ben 6 corse di Gruppo), imperniata sulle due Pegasus World Cup, una sul Dirt e una sul Turf.
Tutti i cavalli dovranno correre free of medications, senza alcuna medicina somministrata, Lasix e Butazolidina comprese.
Il 2% dell’intero montepremi della giornata sarà devoluto alla Thoroughbred Aftercare.

Oggi entriamo nel rosso dell’uovo della corsa sul Turf in modo che possiate arrivare preparati per assistere a uno spettacolo davvero di primissimo ordine, per piazzare qualche scommessa, to make them cry, per far piangere gli allibratori Italici: dovrete stare alzati fin verso le mezzanotte, ma vi assicuro che ne varrà la pena.
Il tutto sarà preceduto dalla cerimonia per la consegna degli Eclipse Awards di Giovedì 23 Gennaio: cercherò di farvi vivere anche questo evento, nel miglior modo possibile.
Seguirò anche i galoppi mattutini dei partecipanti alle due corse top della giornata e spero di mandare qualche video con interviste, etc.

Ben otto vincitori di Gruppo 1 sono tra gli invitati alla corsa sul Turf (tra parentesi le loro quote presso i bookmakers Inglesi): Arklow (USA) (m. b. 2014 Arch), allenato da Brad H. Cox, tra 10/1 e 20/1, Magic Wand (IRE) (f. b. 2015 Galileo), allenata da Aidan O’Brien, tra 11/4 e 10/3, Henley’s Joy (USA) (m. s. 2016 Kitten’s Joy), allenato da Michael J. Maker, tra 12/1 e 20/1, Next Shares (USA) (c. b. o. 2013 Archarcharch), allenato da Richard Baltas, tra 20/1 e 25/1 Sadler’s Joy (USA) (m. s. 2013 Kitten’s Joy), allenato da Thomas Albertrani (ex assistente di Saeed bin Suroor in UK per Godolphin), tra 12/1 e 20/1 e Starship Jubilee (USA) (f. b. 2013 Indy Wind), allenata da Kevin Attard, tra 12/1 e 20/1.

Come potete notare molto differenti, le une dalle altre, sono le opinioni dei bookmakers che lavorano in Gran Bretagna, ma che servono tutto il mondo e i quotisti e i traders, che lavorano presso i bookmakers nostrani, dovrebbero in cominciare a studiare, in profondità, la “pratica”, per fasi una loro opinione, per offrire quote fair (2% / 2,5% per cavallo), scoperture importanti, per fare movimento, per gestire il rischio nel miglior modo possibile, prestando attenzione soltanto al mercato locale e non a quello che avviene nel mondo, in quanto anche le idee della punta sono differenti (Paese che vai punta che trovi) e i volumi investiti sono differenti e, di conseguenza, anche le variazioni di quota sono differenti.

I motori li abbiamo scaldati.

Magic Wand ha un invito anche per la corsa sul Dirt, ma correrà il Turf, corsa nella quale, lo scorso anno è arrivata seconda, battuta di due lunghezze e mezza, dal fenomenale Bricks And Mortar (USA) (m. b. o. 2014 Giant’s Causeway), che era il favorito della corsa a 14/5 (Magic Wand era a 94/10), che l’agente Italiano di stanza in Florida, Eugenio Colombo, ha acquistato per un allevatore Giapponese, il Signor Teruya Yoshida (Shadai Farm), per USD £ 3.000.000: se il cavallo beccherà l’Eclispe Award il Signor Yopshida dovrà scucire un altro Milione di Dollari.

Magic Wand è mezza sorella dell’ottima Chicquita (IRE) (f. b. 2010 Montjeu), vincitrice delle Darley Yorkshire Oaks.
Chicquita, allevata dall’Ecurie de Monceaux (Signor Urano) e da Skymarc Farm (Lady O’Reilly né Goulandris) fu acquistata dal Gruppo Coolmore alle aste Goffs di Novembre, nel 2013, per € 6.000.000.
Magic Wand, dopo quel secondo posto vinse, il 5 Novembre 2019, le Seppelt Mackinnon Stakes, Gr-1, 1m2f, all’ippodromo di Flemington, Australia, alla quota di 19/5, quattro giorni dopo aver corso la Lexus Melbourne Cup, Gr-1, Handicap, 2m, finendo al decimo posto, battuta di sole tre lunghezze e mezza (era alla quota di 25/1, sempre a Flemington.
Tornata in Irlanda, Magic Wand affrontò un viaggio a Hong Kong, dove arrivò seconda, battuta di un niente (e mal montata da Ryan Moore), nella Longines Hong Kong Cup, 1m2f.
Cavalla di ferro e performer ad altissimo livello, Magic Wand ha disputato in carriera 22 corse, vincendone 3, piazzandosi 10 volte per £ 3.269.905.

Al momento favorito della corsa è Without Parole (GB) (m. b. 2015 Frankel), tra 7/4 e 9/4.
Il cavallo è passato da John Gosden a Chad C. Brown: in UK aveva raggiunto un Official Rating di 114 e ha vinto le St. James’s Palace Stakes, Gr-1, m. 1600, al Royal Ascot del 2018.
Ha corso, a Santa Anita, il TVG Breeders’ Cup Mile, Gr-1, arrivando terzo alla quota di 7/1.
Vinse Uni (GB) (f. s. 2014 More Than Ready).
La madre di Uni, Unaided (GB) (f. b. 2009 Dansili) è stata acquistata, alle Aste di Arqana, a Dicembre, dal Signor Peter Brant per € 1.250.000.

Sia Uni sia il Signor Peter Brant sono in finale per l’Eclispe Award come proprietario e come femmina anziana dell’anno.
Il Signor Peter Brant ha la sua Sistercharlie (IRE) (f. b. 2014 Myboycharlie), vincitrice nel 2019 di tre corse di Gruppo 1, finalista contro Uni, per lo stesso Eclipse Award.
Contro il Signor Brant, tra i proprietari, corrono per l’Eclipse Award, coloro che hanno il nom de plume da corsa di Klaravich Stables Inc., i Signori Seth Klarman e William H. Lawrence.
Sia Brant sia Klaaravich hanno la maggior parte dei loro cavalli in allenamento da Chad C. Brown.

Terzo favorito, a una quota tra 9/2 e 5/1, Mo Forza (USA) (m. b. 2016 Uncle Mo), allenato da Peter Miller, che viene da una stringa di quattro vittorie a fila, Maiden, Gr-2, Gr-1, Gr-2.
Il cavallo è stato allevato da Bardy Farm, a Warren, New Jersey, ed è di proprietà della stessa Farm con OG Boss.

Nota Bene: nel 2019 Kitten’s Joy (USA) (m. b. 2001 El Prado), che fa la monta a Hill ‘n’ Dale Fanrs, a Lexington, Kentucky, al tasso di USD $ 75.000, padre sia di Henley’s Joy e di Sadler’s Joy, è stato terzo nella classifica dei padri di vincitori delle corse Stakes & Graded sul Turf, con 10 Black Type Winners, 6 vincitori di Gruppo, 1 vincitore di Gruppo 1, 114 vincitori in generale per USD $ 8.097.375.

Venerdì ci sarà un approfondimento per la corsa sul Dirt da USD $ 3.000.000.
Carlo Zuccoli*
(Credits: Getty Images)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.