La corsa

TQQ   del giorno abbinata al  Premio Sabaudo Luid – TQQ – Euro 4180 Tris – Ipp. Naz. 645 – Metri 1600. Si chiude il convegno con un modestissimo invito riservato a cavalli indigeni di cinque anni e oltre, dove vista la quasi assenza di soggetti di una certa qualità si presenta incerto e molto difficile da pronosticare. 

Il nostro favorito

Dalla nostra analisi della corsa sono emerse le possibilità di Zuritos Rl (3), il Leben Rl di Mauro Prospero, affidato al bravissimo Crescenzo Maione. La forma nonostante le ultime due battute a vuoto con attenuanti è da considerarsi buona, visto che in precedenza veniva da quattro vittorie, sia sul miglio che sulla doppia distanza, battendo nettamente alcuni avversari che oggi ritrova. Dovrà badare principalmente a non rimanere intrappolato nelle retrovie dopo la partenza che certamente è il suo tallone d’Achille , poi si metterà in mezzo alla pista a costruire cercando di far valere il suo tamburo potendo viaggiare anche per un Km sotto il muro dell’1.15 per corsie impervie.

I protagonisti

Possono incidere in maniera significativa sul risultato soggetti quali  Zago Starlight (6), una scheggia dietro le ali della macchina, dovrebbe in breve assumere il comando e se lasciato libero di graduare lungo il percorso può arrivare molto lontano. Certo se si dovesse presentare subito un cavallo con chance potrebbe anche correre sotto e le sue chance di lottare per le posizioni che contano lieviterebbero sensibilmente. La forma è tutto sommato buona così come la guida di Gennaro Amitrano , ha le carte in regola per essere protagonista. Occhio a Zower CC Sm (11), la pedina di Vincenzo D’alessandro è soggetto duttile, regolare e di buoni mezzi. La forma è buona, specie se andiamo ad analizzare la penultima in contesto un filo superiore, dove nonostante percorso non pulito finisce a bomba a conquistare un buon terzo posto. La scia di Zuritos Rl in partenza non è beneaugurante, ma la sua capacità di leggere la corse e lo speed secco, sono armi da sfruttare in compagnia certamente alla sua portata. Attenzione a Zanta Fe Sm (4), molto veloce dietro le ali della macchina, dovrebbe in breve trovare la corda e magari  correre schienata del probabile leader Zago Starlight, cercando di portare il suo breve speed da posizioni privilegiata ai 300 metri finali. Con un po’ di fortuna, vista la buona forma del periodo può lottare per le posizioni che contano.

Le sorprese

Capitolo sorprese aperto da Zooster Pf (14), numero terribile ma ottima impressione visiva all’ultima uscita. Il cambio di training, sembra aver sortito subito un  effetto positivo su questo erede di Esuper Shar Sm, grazie alle abili mani di Giuseppe Cusimano se troverà percorso favorevole e fortunato potrebbe anche centrare un posto nel marcatore. Chiudiamo la canonica sestina con Zefir Mn (9), l’allievo di Giovanni Petraroli, ha un buon motore per la categoria  anche se la sistemazione è complessa. Se troverà ritmo di gara svelto nella prima parte, può cercare di inserirsi nel marcatore grazie alla sua lunga e robusta progressione. La forma è più che buona , l’ultima non fa testo perché subisce il brusco calo di un concorrente nel momento topico della corsa, mentre in precedenza prendeva una bella piazza d’onore partendo dalla seconda fila, subendo un svolgimento a strappi e, con 600 metri finali di spessore.

Riepilogo numeri per gli amici e appassionati: 3-6-11-4-14-9

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.