La corsa

TQQ  del giorno abbinata al  Premio Re Italiano Ur – Euro 3410 Tris – Ippolita. Nazionale. 75 – Metri 1600. Si chiude il convegno con una corsa riservata ad anziani di modesta qualità dove trovare una solida base sembra essere una “Mission Impossible”!

Il nostro favorito

Dalla nostra analisi della corsa è emersa la possibilità di Salmon Roc (6), il Look De Star affidato a Giuseppe Immobile, è tornato ad esprimersi come sa all’ultima uscita, confezionando un pregevole Coast to Coast ad ottima media in quel di Aversa. Se riuscirà a prendere la corda, visto che è in possesso di un buon lancio potrebbe gestire in avanti portando dalla sua il cronometro e avendo nelle gambe una misura intorno all’1. 59, fatto bene, potrebbe fare la voce grossa in questa compagnia.

I protagonisti

Corsa in cui possono incidere in maniera significativa sul risultato Ungaro D’Esi (1), allievo di Giuseppe Cusimano,  che quando termina un percorso di trotto (succede raramente), è spesso in lotta per la vittoria. La forma del periodo è ottima, e il feeling con il tracciato pure. Ha già corso recentemente facendo segnare sul miglio una misura (1.13.4) ,fuori dalla portata di molti dei suoi odierni avversari.Attenzione a Velorama Gaps (5), è una femmina da Chirone Dei, molto svelta dietro le ali della macchina che se dovesse trovare la corda vedrebbe lievitare sensibilmente le sue possibilità di incidere in maniera significativa sulla corsa. La forma è certamente al top come testimonia l’ultima convincente affermazione napoletana, se ripete quella prestazione, qui può vincere. Occhio a Vincito Indal (3), il Love You della Indal, è soggetto solido e regolare. La forma del periodo è buona e nonostante sia più tagliato per la lunga distanza essendo un po’ lento a mettersi in moto, se troverà un treno di corsa svelto, la sua lunga progressione ai 600 metri finali potrebbe fare la differenza.

Le sorprese

Capitolo sorprese aperto da Ringo (4), un Allison Hollow che Orlando Mattia affida al bravo Gaetano Di Nardo, che ha l’esperienza e le caratteristiche per fare bene nella compagnia odierna. Sa partire forte, segue tutte le andature e la forma del periodo è più che buona, se trova la corda un piazzamento è senz’altro nelle sue “corde” . Chiudiamo la canonica sestina con Tuamoto Baba (7), posizione di lancio scomoda ma discreta forma nel periodo. L’ottima guida di Romano Tamburrano, e la compagnia non certo proibitiva, lasciano aperta qualche speranza di centrare il marcatore.

Riepilogo numeri per gli amici e appassionati: 6-1-5-3-4-7

[wd_hustle id =”newsletter” type=”embedded”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.