La corsa

TQQ del giorno abbinata al Premio Porto Cesareo – Euro 6600 Trio – IPP. NAZ. 2462 – Metri  2060 – 2080 – 2100. Il convegno di apertura dell’ippodromo Euroitalia di Casarano si chiude con un Handicap riservato a cavalli anziani di categoria D/EF/G su tre nastri in cui le incognite sono tante e per il pronostico forse è preferibile appoggiarsi sulla solidità e qualità dell’estremo penalizzato.

Il nostro favorito

Dalla nostra analisi della corsa è emersa la chance di Scorpione Om (16), potente passista di Salvatore Negro che arriva all’appuntamento al top della forma, l’ultima arriva a non correre trovando l’aria ai 150 metri finali quando il vincitore era già scappato via. Nonostante la severa penalità di 40 metri questo erede di Algiers Hall ha come dote principale una lunga e corposa progressione, che risulta particolarmente ficcante sul doppio Km e vista la qualità di un primo nastro non proprio esaltante, l’impresa di ricucire il gap e lottare la corsa può riuscirgli.

I protagonisti

La giornata di apertura di un ippodromo nasconde diverse insidie e molti dei cavalli possono non replicare la forma espressa in altri ippodromi, ci vuole prudenza ma Tuono Delle Selve (15), ultimamente ha sempre corso in compagnie simili a quelle di Scorpione Om ed appena è sceso un po’ ha ritrovato la vittoria. Il nastro di vantaggio e la sua punta di velocità possono consentire all’allievo di Italo Tamborrino di anticipare il rivale lungo il percorso , e in tal caso sarebbe duro da andare a riprendere. Il primo nastro nasconde dei soggetti velenosi come Sonic One (1), che ha preso a sbagliare, ma proprio il mese scorso è tornato alla vittoria, su riferimenti molto datati sarebbe trattato con i guanti, girando bene tra i nastri potrebbe cambiare volto. Volusiano Pdl (2), è più un migliarino ma quando corre nelle prime posizioni o trainato può far bene anche sul doppio Km. Sergio Bellitti  che lo allena ne conosce i pregi, il cavallo è in grossa forma anche l’ultima sul doppio Km va letta tra le righe, perché  vittima di un paio di gravi intralci lungo il percorso se trova la corda  correrà bene.

Le sorprese

Capitolo sorprese aperto da Vifil Di Meletro (5), potenzialmente ben messo ma troppo nevrile, il tracciato è una novità, dalla sua solo la guida calda di Romano Tamburrano, dettaglio non trascurabile. Chiudiamo la nostra canonica sestina con Ussarina Trgf (14), cavalla di Luciano Messineo di ritorno dalla campagna Siracusana dove ha corso piuttosto bene, se ha mantenuto la forma seppur al secondo nastro, ha i mezzi per ricucire la penalità e lottare per un posto nel marcatore.

Riepilogo numeri per gli amici e appassionati: 16-15-1-2-5-14

[wd_hustle id =”newsletter” type=”embedded”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.