La corsa

TQQ  del giorno abbinata al  Premio Giove – Euro 3410n Tris – Ipp. Naz. 4121 – Metri 1600. Si chiude il convegno tarantino con una Reclamare che non passerà certo alla storia che ha raccolto solo tredici partecipanti dove come ampiamente prevedibile la qualità scarseggia e il pronostico risulta molto aleatorio.

La nostra favorita

Dalla nostra analisi della corsa è emersa la possibilità di Verona Rs (8), l’Allison Holloow di Romano Tamburrano , sta correndo molto bene nel periodo raccogliendo meno di ciò che avrebbe meritato. Le ultime performance sono contro soggetti decisamente forti. Oggi gli avversari sono decisamente più malleabili e lo svolgimento potrebbe essere favorevole, se come pensiamo riuscirà a filtrare dalla seconda fila seguendo la veloce Unique Match, potrà sparare il suo parziale da posizione favorevole e grazie alla monta sempre ispirata di Romano Tamburrano salire sul gradino più alto del podio.

I protagonisti

Corsa in cui possono incidere in maniera significativa sul risultato Terside Caf (13), che dopo una serie di buone prestazioni all’ultima uscita è tornata a vincere e convincere. La posizione non è sicuramente agevole, ma se riuscirà a filtrare o a trovare una buona schiena lungo il percorso, ha un parziale secco che in questa compagnia può fare la differenza .  Attenzione a Tina Turner Effe (3), veloce duttile e in forma nel periodo. La posizione dietro le ali della macchina è favorevole, se l’allievo Daniele Montanile saprà pilotare al meglio l’allieva di Giustino Panico, l’erede di Ken Warkentin ha tutte le carte in regola per cercare di vincere questa corsa . Occhio a Univoca Ral (9), la qualitativa Muscles Yankee affidata a Vincenzo D’Alessandro Jr, nonostante la seconda fila ha il motore e la giusta duttilità per entrare subito nel vivo della corsa.  Se  dovesse rimanere a tiro dei primi dopo il primo giro, è in possesso di frazione finale importante in grado di risolvere la contesa.

Le sorprese

Capitolo sorprese aperto da Urania De Buty (5), che probabilmente avrà molto seguito al gioco per via dell’ottima guida di Gaetano Di Nardo molto in palla nel periodo. La forma dovrebbe essere in crescita dopo il già discreto rientro, la sua velocità dietro le ali della macchina potrebbe consentire alla femmina da Napoleon di prendere la corda e  da li si potrà difendere a lungo nonostante in retta si accucci un po’.  Chiudiamo la canonica sestina con Vieste Dei Greppi (11), femmina di Girolamo Tauro che paradossalmente si trova meglio nelle corse convulse e o in categorie impegnative perché ha bisogno di tanto ritmo per mettersi in mostra non avendo un secco cambio di marcia. La forma è migliore di quello che dice la carta e la monta sempre ispirata di Giorgio D’ Alessandro Jr, sarà un valido supporto nella caccia ad un posto nel marcatore.

Riepilogo numeri per gli amici e appassionati: 8-13-3-9-5-11

[wd_hustle id =”newsletter” type=”embedded”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.