La corsa

TQQ   del giorno abbinata al  Premio Gran Citta’ Di Villacidro – Euro 15400 Tris straordinaria – Ipp. Naz. 4038 – Metri 2400 – Pista Erba. Si chiude questo qualitativo convegno da Villacidro, con un Handicap ben frequentato sulla severa distanza dei 2400 metri, che vede al via ben 16 soggetti con diversi soggetti con chance di centrare il marcatore in una corsa che si preannuncia incerta e spettacolare

La nostra favorita

Dalla nostra analisi della corsa è emersa chiaramente la chance di Bunora De L’Alguer (2), la femmina della scuderia San Giuliano è senza dubbio la migliore puledra della sua generazione sulle distanze oltre il doppio Km sull’isola tanto da tentare spesso le trasferte sul “continente” in contesti decisamente proibitivi, come ad esempio all’ultima uscita il Premio Andred un Handicap Principale A, dove a differenza di quello che dice la carta non ha poi corso malissimo visto lo svolgimento e gli avversari. Oggi torna a più miti consigli,  se  non troverà un terreno estremo, la sua qualità unitamente alla sua violenta accelerazione sul lungo rettilineo finale farà la differenza in un simile contesto.

I protagonisti

Corsa in cui può incidere in maniera significativa sul risultato Cospirator (7), la pedina di Giovanni Pireddu, arriva all’appuntamento con forma in netto crescendo. La sistemazione al peso unitamente allo steccato, consentirà probabilmente all’erede di Ivan Denisovich , di agire nelle prime posizioni per poi piazzare il suo allungo da posizione privilegiata su distanza che è certamente nelle sue “corde” . Ricordando il prestigioso passato di cui si può fregiare , se vicino ai suoi standard sarà un sicuro protagonista  Attenzione a Qool (6), la femmina di Paolo Aragoni ha corso da protagonista il Premio Andred a Pisa calando solo ai 300 finali dopo aver sfondato e condotto a gran ritmo , oggi gli avversari cambiano e se dovesse prendere posizione senza spendere poi tanto non ci stupirebbe vederla lottare per le posizioni che contano, il feeling con Federico Bossa poi,  è buono il binomio ha già vinto insieme occhio .  Occhio a Dipinto (1), punito forse eccessivamente al peso, l’erede di Red Rocks resta un soggetto di classe, che arriva all’appuntamento sulla scorta di due vittorie consecutive, che certificano forma al diapason. Se il suo interprete riuscirà a centellinarlo lungo il percorso, anche con questo peso sarà un protagonista.

Le sorprese

Il capitolo sorprese è aperto da Land Of Giant (5), maschio da Dylan Thomas che ama agire sul passo nelle prime posizioni. L’ultima prestazione proprio sulla pista è indicativa, perché si piazza a contatto con corsa da protagonista contro molti degli avversari che oggi ritrova con una situazione ponderale molto favorevole che potrebbe agevolarlo nell’invertire le linee sfavorevoli. Unico dubbio la distanza che sembra al limite per un soggetto monocorde e generoso come lui questo potrebbe essere un limite. Chiudiamo la canonica sestina con Bacon (14), sicuramente uno tra i soggetti abbastanza scarichi che può provare a fare lo sgambetto ai più attesi. La forma è buona come testimonia l’ultimo piazzamento sulla pista , la distanza è gradita visto che in passato ci ha già vinto. Se il treno di corsa sarà favorevole può senz’altro centrare il marcatore .

Riepilogo numeri per gli amici e appassionati: 2-7-6-1-5-14

[wd_hustle id =”newsletter” type=”embedded”]

Aggiornamento delle 11:45 a seguito ritiro del cavallo n.8 Enrico il Conte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.